Guida alla città di Berlino
Metropolitana, informazioni, musei e monumenti

Una visita alternativa a Berlino

Riuscire a fare un viaggio a Berlino è sempre stato un mio grande sogno che finalmente ho potuto realizzare questa primavera.

una visita alternativa a berlino

Per poter risparmiare ho deciso di prenotare il mio volo con un anticipo di tre mesi, acquistanto il mio biglietto per il volo con Easyjet con partenza da Roma Fiumicino alle 8:50 per poter poi tornare da Berlino Schoenefeld alle ore 19:05.

Per avere la massima comodità ho deciso di parcheggiare all'interno del settore 1 che è quello che si trova più vicino alla fermata della navetta che arrivò entro pochi minuti e mi portò in 15 minuti a Fiumicino, pagando 35€. Fortunatamente l'aereo è arrivato in perfetto orario ed è andato tutto per il meglio durante il tragitto che ci ha portati a Schoenefeld. Una volta arrivati in aeroporto ci siamo diretti immediatamente nel centro informazioni che si trova sulla parte destra, dove ho acquistato dei biglietti per l'Airport-Express che è un treno di colore rosso che permette di raggiungere in poco tempo il dentro di Berlino sfruttando tutte quelle zone strategiche che permettono di risparmiare molto tempo, il suo prezzo è di soli 3€ oppure è anche presente la Berlin Welcome Card che da modo di poter utilizzare in modo gratuito tutti i mezzi di trasporto pubblici, ricevere dei coupon con uno sconto del 25%, 40%, 50% ed anche 70% da utilizzare nella città e si riceverà inoltre anche una guida scritta in quattro lingue differenti.

Dopodichè presi il treno e scesi alla fermata Freidrichstrasse dove a soli 400 metri sarei potuto entrare nel mio hotel: l'Arcotel Velvet, una volta arrivato dinnanzi ad esso sono rimasto meravigliato dalla sua bellissima facciata di vetro che da modo ad ogni stanza di poter esser illuminata moltissimo. La mia stanza si trovava al penultimo piano e di certo posso affermare di esser stato felice di aver potuto godere di una bellissima visuale di Berlino dall'alto. L'hotel era perfettamente in ordine, pulito ed il personale era veramente gentile e sempre disponibile, inoltre la colazione era anche compresa per questo motivo non ci si può proprio lamentare.

Ora vi spiego il mio itinerario che potrete seguire un giorno se mai visitereta anche voi Berlino ma non saprete dove andare. Dalla stazione di Freidrichstrasse ho deciso di prendere la prima via sulla destra, la Unter Der Linden dov'è presente la famosissima Porta di Brandeburgo che è una delle più antiche ed anche note porte urbane di tutta la città, senza mai dimenticare che essa è anche il vero simbolo della riunificazione di Berlino. Qui si possono fare degli scatti molto belli, sempre sperando che non ci siano troppe persone a distogliere e rovinare la visuale, oltrepassando la porta sarà possibile vedere la Reichstad sulla destra che consiste nel noto Palazzo del Parlamento tedesco.

Questo è uno degli edifici molto interessanti in quanto qui si possono conoscere le varie vicende storiche che lo riguardano come per esempio che fu sottoposto a bombardamento dagli alleati. Per poterlo visitare, l'entrata è del tutto gratuita però è necessario prenotare la propria visita per tempo, rilasciando i propri dati. Un'altro edificio da vedere è il Regierungsviertel che si tratta del distretto governativo che si trova accanto al Palazzo del Parlamento, esso è stato realizzato in memoria del muro che divideva Berlino nella zona del fiume.

Se si torna verso la Porta di Brandeburgo, si può imboccare la Eberstrasse dove si potrà vedere il Denkmal fur die ermordeten Juden Europas che sono dei numerosi pilastri di cemento di differenti altezze che sono stati realizzati in ricordo delle numerose vittime dell'olocausto. Se si prosegue per la stessa via ci si ritroverà nella nota piazza PostdamerPlatz che è umolto moderna e si trova nel quartiere Tiegarten, essa è famosa per esser stata l'area più grande ed edificabile presente in tutta Europa.

Questa area venne suddivisa in quattro llotti che vennero venduti poi dagli investitori e basta pensare che essi vennero acquistati dalla Daimler e dalla Sony, inoltre non tutti sanno che delle scene tratte dal film Der Himmel uber Berlin sono state girate proprio mentre la piazza era vuota nei giorni prima che il muro venisse abbattuto definitivamente.

Immancabile una visita al Tiegarte che si tratta di un parco dov'è possibile fare una bella e rilassante passeggiata immersi nel verde più totale dove si può mangiare un pranzo al sacco oppure ammirare e fotografare il Global Stone Project che si tratta di cinque pietre gemelle che sono state poste in cerchio e che appartengono a quattro continenti, ognuna di esse è stata attribuita ad un significato quale “ love “, “ piece “, “hope “, “awakening “ e “ forgiveness “, che sono state disposte in modo tale da riuscire a creare un bellissimo effetto visivo ogni anno il 21 giugno alle 13 grazie alla presenza del sole, il tutto è il risultato del genio di Wolfgang Kraker.

Se si è all'incrocio tra la Unter Der Linden e la Freidrichstrasse sarà possibile vedere il Checkpoint Charlie che si tratta di un susseguirsi di pannelli che portano su se stessi delle foto in bianco e enero che mostrano com'era Berlino al tempo della presenza del muro dove al termine del vicolo 43 sarà presente una copia del posto di controllo ed anche si un cartello che riporta la dicitura “ you are leaving the american sector “.

Se ci si dirige invece a sinistra nell'incrocio tra Unter del Linden e Freidrichstrasse si potrà vedere l'isola dei musei, la Museumsinsel dove si possono visitare il Bode Museum, l'Altes Museum, l'Alte Nationalgalerie, il Neuse Museum oppure anche il Pergamonmuseum. Naturalemnte il mio consiglio è quello di non perdersi mai la visita al Duomo di Berlino dove si possono anche fare degli scatti molto carini. Per poter visitare Berlino non servono poi molti soldi in quanto non mancano i monumenti o gli edifici dov'è possibile entrare gratuitamente oppure spendere pochi soldi per poter trascorrere delle ore all'insegna della cultura e della storia da vedere a pochi centimetri e che si può quasi toccare con mano