Guida alla città di Berlino
Metropolitana, informazioni, musei e monumenti

Costruzione del muro di Berlino

La storia della realizzazione

costruzione del muro di berlino

Il programma di costruzione del muro di Berlino è un segreto di Stato del governo della Germania dell'Est.

La costruzione del muro è realizzata su ordine della Direzione del partito comunista da parte di muratori, sotto la protezione e la sorveglianza di poliziotti e di soldati - in contraddizione con le rassicurazioni del presidente del Consiglio di Stato della RDT, Walter Ulbricht che dichiara il 15 giugno 1961 ad una conferenza stampa internazionale a Berlino Est in risposta ad un giornalista dell'Ovest: "Se comprendo bene la vostra questione, c'è gente in Germania dell'Ovest che auspicano che mobilitiamo gli operai edili della capitale della RDT per costruire un muro. Non sono al corrente di tale progetto; poiché i muratori della capitale sono soprattutto occupati a costruire alloggi, e vi dedicano tutta la loro forza lavoro. Nessuno ha l'intenzione di costruire un muro!". Ma in realtà.....

Gli alleati comunque sono al corrente di un piano di "misure drastiche" che mirano alla chiusura di Berlino-Ovest e si mostrano tuttavia sorpresi dalla sua rapida costruzione e dalla sua ampiezza: tuttavia essendo rispettati i loro diritti d'accesso a Berlino Ovest, decidono non di intervenire militarmente.

La BND (servizio segreto della RFT) aveva anche ricevuto agli inizi di luglio dalle informazioni simili.
Dopo la riunione tra Ulbricht e Khrouchtchev in occasione del vertice degli stati membri del Patto di Varsavia (3-5 agosto 1961), la BND nota nella sua relazione settimanale del 9 agosto: "Le informazioni disponibili mostrano che il regime di Pankow cerca di ottenere il benestare di Mosca per l'entrata in vigore di misure di sicurezza e blocco rigorose" in particolare l'isolamento della frontiera di Berlino, con interruzione del traffico di metropolitane e di tram tra Berlino Est e Berlino Ovest.
L'11 agosto 1961, la camera del popolo della RDT approva la concertazione con Mosca e dà i pieni poteri al Consiglio dei Ministri per garantire la realizzazione.
Il Consiglio dei Ministri della RDT decide il 12 agosto l'impiego delle forze armate sulla frontiera con Berlino Ovest.
Nella notte dal 12 al 13 agosto 1961,.14.500 membri delle forze armate bloccano le vie e le strade ferrate che conducono a Berlino Ovest.

Le truppe sovietiche si tengono pronte al combattimento e si ammassano ai posti di frontiera degli alleati. Tutti i collegamenti tra le due Berlino si interrompono.
Nel settembre 1961, le metropolitane e S-Bahn (RER) di Berlino Ovest continueranno a circolare sotto Berlino Est senza tuttavia fermarsi in quelle che ormai risultano essere stazioni fantasma.
Erich Honecker, come segretario del comitato centrale per le questioni di sicurezza, garantisce la responsabilità politica della pianificazione e della realizzazione della costruzione del muro per la SED.
Fino a settembre 1961, la frontiera resta "transitabile" e fra le sole forze di sorveglianza, 85 uomini passano all'Ovest - imitati in ciò da 400 civili, di cui 216 con successo.
La costruzione del muro attorno ai tre settori dell'Ovest consiste innanzitutto in una tenda di fil di ferro spinato. Nelle settimane seguenti, è completato da una parete di calcestruzzo, quindi fornito di diversi dispositivi di sicurezza.
Questa parete separa fisicamente la città e circonda completamente la parte occidentale di Berlino che diventa un'isola in mezzo ai paesi dell'Est.