Guida alla città di Berlino
Metropolitana, informazioni, musei e monumenti

Berlino cosa vedere in tre giorni

Città antica e molto complessa, con una storia che è stata segnata dal passaggio di personaggi importanti ma che l'hanno mutata in modo considerevole.

berlino cosa vedere in tre giorni

Come città essa conserva numerosi monumenti da poter ammirare e per poterli visitare tutti servirebbero molti giorni ma cercheremo comunque di indirizzare gli aspiranti turisti nella visita di Berlino in soli tre giorni.

Il periodo più suggestivo per poter ammirare Berlino è verso dicembre in quanto sono presenti i tipici mercatini di natalizi con le bellissime bancarelle che propongono i prodotti tipici della zona, proponendo anche dei manufatti originali.

Potrebbe interessarti : Mercati

Il primo consiglio è quello di pensare di visitare Berlino in bicicletta, sono infatti presenti numerose aree dove noleggiano delle biciclette che si possono sfruttare per muoversi liberamente nelle vie della città.

Vedi anche : Berlino in bici

Una delle prime mete da visitare è la Porta di Brandeburgo che è ormai il simbolo della divisione di Berlino e poi della successiva rinascita, essa è stata progettata interamente da Carl Gotthard Langhans che la terminò nel 1791. La Porta di Brandeburgo si trova sulla Pariser Platz che è una piazza molto elegante e raffinata della “ Berlino bene “ che si trovava all'epoca nella zona dell'est del Muro e tutt'ora è anche una delle numerose sedi delle ambasciate ed anche delle banche. Li vicino è possibile anche ammirare la scultura di Schadow, la “ Quadriga “ che rappresenta la dea Vittoria ed anche il noto Museum The Kennedys che è dedicato interamente al presidente dell'America.

Un'altra meta è quella del Reichstag che è il vero centro di tutto il potere della politica tedesca, esso mantiene da sempre una bellissima facciata imponente e caratterizzata da ben quattro torri poste ai relativi angoli, dopo che vi fu la riunificazione, venne aggiunta anche la cupola di vetro che è diventata il simbolo di tutto Berlino. Per poter visitare il Parlamento è bene sapere che bisogna prenotare una visita guidata almeno due giorni prima in base alla disponibilità.

Approfondisci qui : Visite guidate

Un'altra meta è l'Holocaust Mahnmal che è un monumento che è stato costruito per poter commemorare tutte le vittime ebree che sono decedute in Europa ed è anche considerato il più importante che sia stata realizzato in tutta la Germania per poter ricordare il genocidio fatto dai nazisti. L'Holocaust Mahnmal è stato realizzato interamente dall'architetto Peter Eisenmann e impiegò ben diciassette anni per poterlo ultimare e venne inaugurato solamente nel 2005. Quando lo si vede si ha proprio l'impressione di vedere delle immense bare messe una vicino all'altra, basta pensare che vi sono ben 2711 steli che assomigliano ai sarcofagi di altezza differente gli uni dagli altri e posti su di un terreno inclinato verso il basso. All'interno del labirinto si può sentire solamente il rumore dei passi, il silenzio regna sovrano e talvolta è possibile percepire una sensazione di smarrimento e disorientamento.

Da vedere vi è inoltre il Monumento dell'Olocausto dove sono presenti i ben sei milioni di nomi degli ebrei che sono stati vittime della Shoa, sono presenti inoltre delle zone dove vengono raccontate con delle illustrazioni e breve racconti, il destino di numerosi ebrei e delle loro famiglie.

Il proprio tour può proseguire poi a Potsdamer Platz che è la storica piazza che è stata distrutta nel periodo della guerra a causa dei bombardamenti, si tratta del progetto più ambizioso che ha segnato un vero e proprio rinnovamento nel settore urbano. Questa è una delle tante mete degli architetti di tutta Europa che accorrono per poter dare la loro critica sull'opera, inoltre non manca mai anche una visita al quartiere Tiergarten dove si trovano la Sony Center e la Daimler City, la prima realizzata con un design modernissimo che prevede la presenza di una copertura in vetro ed acciaio mentre la seconda ha uno stile del tutto europeo. Il Sony Center è un grande edificio che ospita al suo interno i numerosi uffici direzionali del noto colosso del Giappone mentre la Daimler City è come una piccola cittadina dove si possono trovare ben 19 palazzi che hanno al loro interno degli uffici, appartamenti ed anche un grande cinema, per non dimenticare di menzionare anche la presenza di un ascensore che permette di raggiungere 100 metri in 20 secondi.

Da non perdere a Berlino vi è l'”East side Gallery “ che è l'ultimo pezzo del Muro di Berlino che tutt'ora rimane in piedi a simboleggiare la storia passata, esso si estende per circa 1,300 chilometri ed è stato decorato negli anni da moltissimi artisti di fama che hanno deciso di imprimere sulla pietra il loro passaggio, rendendo questo pezzo di muro una nuova opera d'arte che rimembra la vita passata. Non molto distante vi è ancora il “ Checkpoint Charlie “ che, ai tempi della presenza del Muro di Berlino era una vera e propria dogana che era il passaggio per tutti gli alleati ed anche per tutti gli stranieri e non che avevano con se il permesso che gli permetteva di poter oltrepassare il confine.

Da visitare vi è anche il Duomo protestante, il Berliner Dom, che conserva ancora perfettamente il suo stile classico tranne per la parte interna che è stata ristrutturata a causa dei gravi danneggiamenti subiti durante la Seconda Guerra Mondiale che l'hanno portata ora ad assumere uno stile neo-rinascimentale in perfetto design italiano. Per poterlo visitare bisogna pagare 7€ oppure sfruttare la presenza della “ Welcome Berlin Card “ sarà possibile avere uno sconto del 50%, avendo quindi la possibilità di risparmiare ed entrare per affrontare i ben 267 scalini dalle dimensioni molto piccole che danno modo di poter vedere la cupola nella sua parte interna per poi rimanere meravigliati della vista di Berlino dall'alto.

Vedi anche :

Come risparmiare a Berlino su Metro e musei

L'ultima cosa che rimane da vedere è il museo “ Gemaldegalerie “ che ospita al suo interno le migliori raccolte di opere internazionali che risalgono al secolo XIII ed al secolo XVIII, avendo quindi la possibilità di vedere da vicino le più belle creazioni di Caravaggio, Antonello da Messina, Botticelli, Raffaello, Tiziano, Rubens, Rembrandt oppure anche Lippi. Il prezzo del biglietto è di 16€ ma ne vale veramente la pena.

Sperando che tre giorni possano bastare!